SANZIONI POS E CREDITO IMPOSTA SULLE COMMISSIONI

Dal 30 GIUGNO 2022 per chi non accetta pagamenti con bancomat e carta di credito scatteranno le SANZIONI - quota fissa di 30 euro più il 4% della transazione rifiutata – in base al Decreto Legge n. 36 del

30 aprile 2022.

Il Decreto - nel capo dedicato alle "Misure per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) in materia finanziaria e fiscale" - ha anticipato dal 1° gennaio 2023 al 30 giugno 2022 le sanzioni per chi rifiuta i pagamenti con il Pos.

L'avvio del regime sanzionatorio per chi rifiuta i pagamenti con moneta elettronica si affianca alla scadenza del termine del CREDITO D'IMPOSTA DEL 100% sulle commissioni POS, riconosciuta alle partite IVA con ricavi e compensi annui fino a 400.000 euro, per i pagamenti con strumenti collegati ai registratori di cassa o per quelli effettuati con strumenti evoluti di incasso, che all’atto della transazione prevedono in parallelo l’invio dei dati all’Agenzia delle Entrate.(Art. 1, comma 10 del Decreto Legge n. 99/2021).

Dal 1° LUGLIO 2022, infatti, tornerà - per le attività con ricavi e compensi annui fino a 400.000 euro - il CREDITO D'IMPOSTA ORDINARIO DEL 30% (introdotto dall’articolo 22, comma 6 del decreto legge n. 124/2019) sul valore delle commissioni POS addebitato dagli Istituti di Credito.

 

Metromappa dei Servizi

Europe, Rome

 

 


 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.